L'Italia dei fantasmi: viaggio nello stivale infestato

La vedova Winchester, ultima opera dei fratelli Spierig dal 22 febbraio al cinema, racconta la storia di una delle case più infestate del mondo. Vieni a fare un tour nei luoghi più infestati d’Italia!

LA CASA ROSSA PIÙ INFESTATA D’ITALIA

Un tempo Villa De Vecchi, in provincia di Lecco, era dipinta di rosso. Il conte Felice De Vecchi la fece erigere a fine 800 per donare alla figlia ammalata un ambiente salubre. Un giorno, rincasato, trovò la moglie uccisa e col volto sfigurato, mentre la bambina non fu mai ritrovata. Affranto, il conte si uccise. Da allora la casa è disabitata, ma è diventata luogo di ritrovo per le sette sataniste. E c’è chi giura di udire anche tremendi lamenti femminili provenire dall’interno.

casarossa5.jpg

LA MALCONTENTA IN LAGUNA

Sontuosa come poche, Villa Foscari (Venezia) è nota come La Malcontenta. Pare che la moglie del proprietario Nicolò Foscari, Elisabetta Dolfin, vi venne rinchiusa a causa delle presunte e ripetute infedeltà. Nonostante si proclamasse innocente, la Dolfin visse nella villa in quasi totale isolamento, fino alla morte. Sono numerosissime le testimonianze che parlano di una bellissima donna che si aggira per le stanze in un elegante abito nero.

1200px-VillaFoscari_2007_07_10_02.jpg

LA TORRE DEL DIAVOLO

Il castello dei Conti Guidi di Poppi, in provincia di Arezzo, ospita la torre più inquietante della penisola. Un tempo la giovane Matelda, sposata per volere familiare ad un uomo ricco ma molto più anziano, approfittava delle assenze del marito per consumare la propria passione con uomini più giovani, salvo poi ucciderli pur di nascondere i suoi segreti. Scoperta, venne murata viva nella torre e lasciata morire di fame. È da allora che lo spirito di Matelda è in cerca di vendetta!  

6907924d-f9a2-4975-9b6d-db8b5f2ee2c0.jpg

IL MONASTERO DEL MALE

In provincia di Salerno sorge l’ormai disabitato Monastero dei Monaci del Diavolo. Stando alle leggende, qui visse un monaco che si innamorò di una ragazza. Quando i confratelli scoprirono la verità, la donna fu torturata a morte ed il monaco venne imprigionato. Scontata la sua pena, iniziarono a verificarsi morti violente ed inspiegabili, delle quali venne incolpato proprio il monaco. Egli venne impiccato alla quercia antistante il monastero, e da allora il suo spirito non ha pace.  

6311298289_b885df4ba9_b.jpg

LA VILLA DOVE IL TEMPO SI FERMA

A Palermo sorge Villa Caboto, costruita negli anni ’40 ed oggi abbandonata. Non si sa molto di ciò che avviene all’interno: chi dice di avervi visto un lume accendersi e spegnersi; chi di aver distinto la sagoma di una donna davanti al portone; chi, infine, di essere stato picchiato selvaggiamente da forze demoniache presenti al suo interno. E non mancano coloro che sostengono che nella villa la percezione del tempo venga addirittura alterata.

2dgt1s1.jpg

La vedova Winchester, ultimo, agghiacciante film dei fratelli Spierig, ti aspetta al cinema dal 22 febbraio!